A Santa Giustina il Comitato Regionale Veneto incontra le società bellunesi.

Incontro tra il Consiglio di presidenza della Federveneto ed i rappresentanti delle società bellunesi affiliate alla federazione provinciale; tradotto in termini più concreti, i vertici federali sbarcano sul territorio per dialogare con le realtà operative locali.

A guidare il battello veneto, il Presidente prof. Francesco Uguagliati unitamente ai vice presidenti Manuela Levorato e Vito Vittorio (vicario), il responsabile dei rapporti tra comitato regionale e comitati provinciali Oddone Tubia ed il consigliere bellunese eletto in regione Marco Zardini.

A fare gli onori di casa l’amministrazione comunale di Santa Giustina, il sindaco Ivan Minella e l’Assessore alle opere pubbliche e sport Renzo Trinca, hanno colto l’occasione per fare conoscere all’atletica bellunese ed alla Fidal Veneto il progetto di riqualificazione del polo sportivo, all’interno del quale vi è il completamento della pista di atletica. L’impianto andrebbe ad aggiungersi proficuamente al panorama impiantistico bellunese, allo stato attuale ancora carente nonostante i recenti interventi in talune località.

Il Presidente regionale prof. Francesco Uguagliati ha quindi preso la parola ed ha illustrato, con una vasta panoramica, l’attività regionale e le difficoltà di gestione in determinati ambiti, fornendo risposte ad alcune scelte, a volte scomode, ma tuttavia necessarie e inevitabili. E’ seguito il dibattito con i rappresentanti delle società locali, a volte acceso, facendo emergere alcune problematiche che il consiglio di presidenza ha puntualmente annotato considerandoli utili apporti per il miglioramento dell’organizzazione e delle proposte federali.

Manuela Levorato, Vicepresidente del Consiglio regionale, ha inoltre illustrato il suo ruolo responsabile della Commissione promozione scuole invitando le società a intraprendere iniziative di collaborazione con gli ambienti scolastici da portare avanti con il supporto del Comitato regionale, garantirà infatti diretto interessamento e partecipazione per la migliore riuscita dei progetti.

La chiusura dell’incontro è stata condotta dal Presidente provinciale Giulio Imperatore, il quale ha risposto alle varie argomentazioni emerse essendo interessato anche il comitato da lui presieduto.

Dieci le società presenti, un buon numero tuttavia, non come da aspettative, dato che alcune aree, ad esempio il Cadore – Cortina, non era rappresentato da alcun sodalizio.